mercoledì 18 gennaio 2017

ISLANDA: TREMA DI NUOVO IL VULCANO KATLA


Nuove sequenze sismiche hanno scosso l'area sommitale del vulcano Katla.
Questi terremoti sono perlopiù superficiali tra i 6 e gli 0 chilometri, anche se il maggiore aveva una magnitudo di 1.3, quelli più superficiali potrebbero essere semplicemente causati dalla stabilizzazione della massa glaciale, causata da un'aumento dell'attività geotermale, ma i segnali negli ultimi sei mesi sono stati perlopiù eloquenti circa che le masse di magma all'interno del vulcano sono in movimento e stanno premendo alla ricerca di uno sfogo, possa essere laterale o sommitale.
Non ci si può aspettare molto finichè non avvengono reali cambiamenti nell'attività sismica.
Alcuni descrivono che il Katla potrebbe avere un'eruzione catastrofica, ma finora la tipologia di vulcanismo è simile a quella del Eyafjallajokull, a carattere effusivo.
Di conseguenza anche un'eruzione più forte del suo vicino, porterebbe il Katla semplicemente ad avere una maggiore sequenza di eruzioni freatomagmatiche, nel caso la lava entrasse in contatto con il ghiacciaio.
Gli effetti dei gas e delle ceneri senza dubbio a seconda dei venti potrebbero influenzare l'agricoltura per molti mesi in Islanda, ma si tratta semplicemente di effetti locali.

Nessun commento:

Posta un commento

Comments System

Disqus Shortname